Gli haiku del martedì – 5

Gli haiku di oggi, suggeritimi direttamente in sogno dal sommo Genzo Wakabayashi, sono speciali, perché raccontano di una tragica storia avvenuta nel paese nipponico ai tempi dell’impero di Tsubasa Taro. Vi prego di leggere queste righe con la necessaria attenzione e il dovuto trasporto.

—————

OPERAZIONE/1
Mi stendo sul giaciglio
di paglia e rovi
“Che chiavec ‘e ospedal”

—————

OPERAZIONE/2
Del vino rosso in mano…
la barba incolta…
“Chill è l’anestesist?”

—————

OPERAZIONE/3
Sguaina la spada antica
dal suo kimono
“Ma è bravo stu chirurg?”

—————

OPERAZIONE/4
Un colpo secco d’ascia
e il pino cadde
“M’ann tagliat ‘o cazz!!!”

—————

OPERAZIONE/5
Dove mi porti angelo…
di bianco adorno?
“Ma chill è l’obitorio?”

Annunci
Tag:

3 commenti to “Gli haiku del martedì – 5”

  1. un letto comodo, un ambiente pulito, tanti uomini, qualche donna…… o sono in ospedale o sono in un bordello!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: