Archive for ‘ItaGlianate’

luglio 27, 2011

L’insuostenibile leggierezza di essre padani

La mia attenzione è stata richiamata dai commenti ad un articolo su OKNotizie, uno dei più noti aggregatori di news italiani. L’argomento era Speroni che difendeva le parole di Borghezio che è un po’ come se Gigi D’Alessio difendesse l’ultima hit di Dj Piotta. Se c’è una cosa che non mi piace è fare lo snob, anche perché non sono certo Umberto Eco. Stavolta, però, devo farlo… andiamo a vedere il commento principale.

read more »

luglio 25, 2011

Le “Four Old Blondes”

“Uno psichiatra è uno che va alle Folies Bergeres e guarda il pubblico” (Mervin Stockwood)

Anche i meno attenti l’avranno capito: io sono uno che osserva la gente. Non sono al livello dello psichiatra di Stockwood (n.b. incredibile, un vescovo dotato di senso dell’umorismo) però appena ho un attimo libero lo perdo a guardarmi intorno.

read more »

luglio 24, 2011

L’Armageddon del giornalismo italiano

Serse alle Termopili. Napoleone a Waterloo. Cadorna a Caporetto. Il giornalismo in ItaGlia. Ieri è andata in scena una disfatta di dimensioni epocali per il mondo della carta stampata dello stivaletto.

Preciso subito: questo non sarà un post emotivo e per questo potrebbe fare incazzare un po’ tutti.

read more »

luglio 18, 2011

SpiderTruman: l’indignazione a portata di click

Lavoratori e casalinghe, è arrivato Spider Truman, il nuovo Assange! Grazie a lui spazzeremo via la perfida Casta! Ma anche no. Anzi, forse era meglio l’arrotino. Quanto successo in questo weekend sul web ha del vomitevole.

read more »

luglio 17, 2011

Volevano stRuprare due bambine! Ridiamoci su!

Oggi ero incazzato, quindi vale la pena di concludere questa domenica coi coglioni girati ragionando un po’ su questo video. Non dovete vederlo tutto… è già messo sul punto che mi interessa, che va dal minuto 1:30 al minuto 3:00 circa. Alla fine del filmato metto il link integrale per chi volesse vedere tutta la scena.

read more »

luglio 17, 2011

“Bella, di chi è? Baglioni? Bruttaaaaaa!”

La chiamano economia cognitiva, ma il termine è diventato ambiguo perché gli economisti non hanno molta fantasia nel definire i loro approcci teorici. Il concetto, in realtà, è stato espresso dagli psicologi cognitivisti e il termine economia va letto come “fare economia”. Parliamo di tutte quelle semplificazioni che ci consentono di risparmiare energie mentali, fare più cose e, in certi casi, vivere meglio.

read more »

luglio 14, 2011

Un bel premio per “l’ammazzasentenze”

Un fesso non è di sicuro. Un curriculum travolgente, laureato a 21 anni, uditore giudiziario a 23 e via via, un gradino dietro l’altro, a 55 anni presidente di sezione della Corte di Cassazione. Insomma, il ragazzo ne sa. Peccato che a me, spesso, le persone intelligenti facciano molta più paura di quelle stupide, e Corrado Carnevale, nato a Licata il 9 maggio 1930, è molto intelligente.

read more »

luglio 13, 2011

“Guarda che cicipiti che ho!”

La palestra… quanto mi mancava. Non c’entra solo la forma fisica, quella è roba banale. Quel luogo è un bignami di sociologia, un dizionario tascabile dei casi umani, un’enciclopedia interattiva della mancanza di dignità.

read more »

luglio 8, 2011

E’ una palla, è solo una cazzo di palla!

Premessa: questo pezzo parla apparentemente di calcio, in realtà parla d’altro. Chi non distingue un pallone da un airbag vada tranquillamente avanti a leggere. E porti un cero al Dio Diego.

read more »

luglio 7, 2011

Le bizzoche: usi e costumi

Mi fanno ridere i napoletani che traducono agli stranieri la parola bizzoca con bigotta. E’ più o meno come se io traducessi “pittore” con “imbianchino”. La bigotta può essere anche la vecchietta che sta tutto il giorno chiusa in camera a sgranare il Rosario, la bizzoca (variante vezzoca) è di più: è una professionista dell’antico sport della religione estrema, è un’entità di collegamento tra uomini e santi, è un pilastro della Chiesa (letteralmente… ci sono bizzoche che mantengono in piedi chiese terremotate).

read more »

luglio 2, 2011

Il Giornale e il revisionismo AC/DC

Faber in copertina e titolo “De Andrè, giù dall’altare”. All’interno un po’ di considerazioni, stralci di interviste e testimonianze di persone che gli furono vicino. Non ho avuto modo di leggere l’articolo, ho avuto invece modo di leggere un pezzo de “Il Giornale”, a firma Luca Beatrice, che partendo da estratti dell’articolo di Rolling Stone (così, ad istinto, direi “non casuali”) si è lanciato in considerazioni quanto meno avventurose. Lo definirei un revisionismo AC/DC, non nel senso del gruppo, ma nel senso di “Alla Cazzo/Di Cane”.

read more »

giugno 24, 2011

Ode all’ItaGlia

Forse se la leggesse Dario Fo mi accuserebbe di plagio, ma sentivo l’esigenza di dedicare qualcosa alla mia nazione. Così dal cuore è sgorgato come acqua pura di fonte questo piccolo componimento in onore della nostra penisola.

read more »

Tag: , ,
giugno 20, 2010

Portoghesi? No, itaGliani!

Chi ha abbastanza dimestichezza con le seghe mentali potrebbe essersi trovato, nel corso della sua vita, a farsi una domanda tipo: “Ma perchè si è diffuso questo modo di dire?”.

read more »

novembre 14, 2009

Nulla vide, nulla disse, nulla Sappe

“Indando l’avviso diggaranzia è un atto dovuto per poder inizziare le indaggini”. Parole pesanti, non per il concetto che esprimono, ma piuttosto per la lingua italiana. A pronunciarle Donato Capece, segretario del SAPPE, il sindacato autonomo della polizia penitenziaria, commentando gli avvisi di garanzia emessi nei confronti di tre agenti nell’ambito delle indagini sulla morte di Stefano Cucchi.

 

read more »

settembre 24, 2009

Mauromasochismo?

Questo pezzo fu definito “fenomenale” da Andrea Scanzi. Considerando che è il mio giornalista preferito, una gran bella soddisfazione.

Quando l’ho letto mi è venuto un colpo.

read more »

Tag: , , ,