Archive for ‘L’idiotAngolo’

luglio 26, 2011

Ore 11:30: mentre leggete sarò sotto anestesia…

…e se dopo gli haiku di stamattina non l’avete capito, permettetemi di dirvi che siete proprio gnegni. Ebbene sì, stamattina mi sottopongo a una riduzione chirurgica del pene che stava diventando troppo ingomb… no, eh? Vabbè, ad ogni modo per questioni di privacy non posso dirvi che tipo di intervento sto subendo mentre leggete, ma non preoccupatevi: è un’operazione del cazzo, di quelle brevi e circoncise.

read more »

luglio 22, 2011

Vieni con me… al Johann Sebastian Bar

Napoli, si sa, è teatrale anche quando non vuole esserlo. E’ una dote naturale e poco c’entrano i luoghi comuni: persino nelle tragedie c’è qualcosa di paradossale. Un esempio? L’autore dello scippo che è costato la vita ad un turista americano poco tempo fa… si chiama Salvatore Scippa.

read more »

luglio 21, 2011

Vi racconto la gnogna

C’è un personaggio che aleggia su questo blog: anche quando non ne parlo è lì, se non altro perché mentre scrivo il pezzo si affaccia alla porta e fa “Copriti” anche se fanno 40 gradi all’ombra e il sole è talmente violento che il pavimento diventa di cotto. E’ la gnogna.

read more »

Tag: ,
luglio 20, 2011

L’antica disciplina del Bu-Ling

Il bowling è un’amante occasionale di quelle libertine, che non fanno storie. Quando ti va, si concede in maniera facile e ti lascia soddisfatto. Non ci sono campi da affittare, non c’è attrezzatura da comprare, non ci sono squadre da comporre e sostituti da chiamare all’ultimo secondo. Sei in compagnia, uno lancia l’idea, prendi l’auto e vai a giocare, quando capita.

read more »

Tag:
luglio 19, 2011

Il Jazzista (per gli amici giassssista)

Lo confesso, il jazz mi piace. Presso alcuni settori della società è meno sconveniente confessare uno stupro, ma come musica non mi è mai dispiaciuta: scorre bene, rilassa, è l’ideale per fare quattro chiacchiere in un locale senza uscirtene nè con la depressione cosmica nè coi timpani lesionati.

read more »

Tag:
luglio 15, 2011

Pooh… ttana Eva il piedeeeeee!!!

Ieri sera son stato a vedere i Pooh. Ebbene sì. Ho accompagnato mia madre che mi aveva soavemente ricattato dicendo “C’è un concerto, io compro i biglietti per due, se mi vuoi accompagnare bene altrimenti tornerò da sola all’una di notte in mezzo a camorristi, drogati e maniaci”. Alla mia scontata domanda “E chi suona?” lei risposto “I Pooh… ad Afragola”.

read more »

Tag: ,
luglio 13, 2011

“Guarda che cicipiti che ho!”

La palestra… quanto mi mancava. Non c’entra solo la forma fisica, quella è roba banale. Quel luogo è un bignami di sociologia, un dizionario tascabile dei casi umani, un’enciclopedia interattiva della mancanza di dignità.

read more »

luglio 5, 2011

Ntuculu all’ermellino!

E’ brutto. E’ una specie di topo grande che mangia i topi piccoli. Parliamoci chiaro, fa letteralmente schifo. Però ha un pregio, ed il suo pregio è quello di suscitare tenerezza se si mette in piedi col musetto sporgente e gli occhioni lacrimosi. E’ teneroso, è cuccioloso, è puccioso. Ma a fare quello ci riesce anche Hello Kitty. E’ l’ermellino, una creatura inutile simbolo di una delle piaghe che affliggono l’umanità: l’animalismo.

read more »

giugno 30, 2011

Ma qui ci sono troppi alberghi!

Poco fa percorrevo con mia madre la Circumvallazione, di ritorno dal dentista che, senza avvertirmi, aveva deciso di trapanarmi due denti al posto di uno con annessa doppia dose di anestetico. Mentre cercavo di risvegliare il labbro con morsi, pizzichi, schiaffi, lanciafiamme e revolverate, mia madre mi ha fatto una domanda che non poteva non farmi fare qualche riflessione sulle profonde differenze che ci possono essere tra una generazione e un’altra. La domanda in questione era: “Ma che ci fanno su questa strada così brutta tutti questi alberghi?”.

read more »

giugno 29, 2011

Un pesciolino idiospastico…

Anche questo è vecchio. Me l’ero perso nel corso del travaso dall’altro blog. Parlando di lavoro pensavo che fosse un post serio. Peccato che io non sono serio. Mai. Neanche quando sono serio.

read more »

giugno 27, 2011

Fenomenologia della Zandraglia

Poco fa, dal tabaccaio, ho incontrato una zandraglia (o zantraglia). Siccome questo blog parla italiano, vale la pena dare qualche spiegazione lessicale, sociale e etimologica ai non partenopei, che potrebbe però interessare anche i miei concittadini. Innanzi tutto sgombriamo il campo dagli equivoci: la zandraglia non è nè la vajassa, nè la vrenzola.

read more »

giugno 24, 2011

Ode all’ItaGlia

Forse se la leggesse Dario Fo mi accuserebbe di plagio, ma sentivo l’esigenza di dedicare qualcosa alla mia nazione. Così dal cuore è sgorgato come acqua pura di fonte questo piccolo componimento in onore della nostra penisola.

read more »

Tag: , ,
giugno 23, 2011

Art Attack – Come far sparire i rifiuti

Prendete cinquecento tra consiglieri comunali, provinciali e regionali che sono stati eletti negli ultimi vent’anni. FATTO?

Prendete qualche decina di dipendenti dell’ASIA che invece di raccogliere i rifiuti li disseminano per strada. FATTO?

read more »

giugno 22, 2011

Le 10 risposte che dovrebbe dare un uomo

Circola un simpatico gruppo su Facebook, intitolato “Le 10 parole dette dalle donne”. Una specie di decalogo, pieno zeppo di verità. Ad esempio “5 minuti” significa “Mezz’ora”, “Come vuoi” sta per “Si fa come dico io”, “Fai pure” significa

read more »